Soluzioni di orientamento e segnalazione

Fatti, violazioni, denunce

Il 26 marzo 2018, la CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà) ha indetto una manifestazione di protesta dopo aver appreso che la Giunta Comunale della Città di Torino intende tagliare la cifra di 200.000 euro (da 1.100.000 a 900.000) sui buoni taxi e sul servizio di trasporto attrezzato per persone con disabilità grave. Alla manifestazione ha aderito anche l’UICI di Torino (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), ritenendo che in particolare il taglio sui buoni taxi possa essere molto penalizzante per le persone con disabilità visiva.
«Di fronte a questa scelta discutibile - ha dichiarato il presidente dell’UICI di Torino Franco Lepore - ci si sarebbe aspettati che il Comune scegliesse di investire su altri ausili in grado di favorire la mobilità autonoma di chi non vede: ad esempio semafori sonori, mezzi pubblici accessibili, percorsi tattili. Ma questo non sta accadendo».

Vedi anche

Soluzioni di orientamento e segnalazione in Strumenti e soluzioni per l’accessibilità