Percorsi tattili

Fatti, violazioni, denunce

Il 13 dicembre 2003 era stato inaugurato a Cremona, presso il Museo Stradivariano del Violino, un percorso guidato di visita alla collezione liutaria, che integrava quello tradizionale con un’aula didattica tattile corredata di scritte in Braille, consentendo ai visitatori ciechi e ipovedenti di poter fruire del patrimonio musicale della città.
Quello stesso percorso era stato inoltre arricchito di un catalogo stampato in nero e in Braille, con tavole in rilievo, in modo da favorire l’interazione tra visitatori vedenti e non vedenti.
Nel 2014, però, quando il Museo è stato trasferito in un’altra sede, il percorso tattile non è più stato esposto, rendendo quindi impossibile alle persone con disabilità visiva la visita in autonomia e con adeguati supporti Braille.
Il 21 febbraio 2017, in occasione della Decima Giornata Nazionale del Braille, l’UICI di Cremona (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) ha chiesto ufficialmente al Sindaco della città, oltreché Presidente della Fondazione Museo del Violino, di intervenire, per il ripristino di quel percorso tattile.

Vedi anche

Percorsi tattili in Accessibilità alle strutture e ai servizi culturali

Percorsi tattili in Accessibilità a luoghi di attività sportive e ricreative

Percorsi tattili in Accessibilità alle strutture e ai servizi culturali