Stadi e altri luoghi di manifestazioni sportive

Fatti, violazioni, denunce

Nel mese di luglio del 2013, l’ATP (Associazione Toscana Paraplegici) ha reso pubbliche le comunicazioni, ricevute dalla Fiorentina Calcio, relative all'eliminazione, nello stadio Franchi di Firenze, del settore riservato agli abbonati con disabilità in carrozzina (Parterre di Tribuna), a causa di alcuni lavori di ristrutturazione.
Quelle stesse persone in carrozzina, dunque, avrebbero dovuto spostarsi nel Parterre di Maratona che, come denunciato dall’ATP, «è esposto per tutto il tempo al sole, rendendo quelle persone a rischio di possibili crisi respiratorie o cardiache».
Quella scelta, secondo l’Associazione, significava dunque di fatto negare l’accesso allo stadio alle persone con disabilità.
La Fiorentina Calcio aveva motivato la decisione assunta anche con il fatto che quegli spazi eliminati in Parterre di Tribuna «non rispondevano ai criteri richiesti dalla Lega Calcio e dalla Federazione Europea del Calcio (UEFA) per i posti da riservare a persone con disabilità motoria, in quanto privi di copertura». Ma secondo l’ATP la scelta corretta sarebbe stata di «coprire quegli spazi riservati, utilizzando una semplice copertura con lastre in plexiglass».

Vedi anche

Stadi e altri luoghi di manifestazioni sportive in Accessibilità a luoghi di attività sportive e ricreative