AZIONE 5 – Garantire agli alunni con disabilità l’accesso alle scuole italiane all’estero

1
Azioni specifiche

0
Evase

0
Parziali

0
In contrasto

1
Inevase

Il decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 64 recante "Disciplina della scuola italiana all'estero" non propone alcun richiamo esplicito alla garanzia di inclusione degli alunni e delle alunne con disabilità o alla relativa Convenzione ONU, se non un richiamo alla definizione del contingente di insegnanti di sostegno.

Stato di esecuzione

In contrasto

Tipologia di azione

Intervento di natura normativa e amministrativa Le scuole italiane all’estero hanno nel loro statuto la facoltà (non l’obbligo) di accettare gli alunni con disabilità.

Azioni specifiche

a) Adeguare lo statuto delle scuole italiane all’estero alla normativa nazionale relativa all’inclusione degli alunni con disabilità.
Stato di esecuzione: inevasa

Obiettivo

Estendere la disciplina vigente nelle scuole presenti sul territorio nazionale alle scuole italiane all’estero rendendo praticabile l’inclusione scolastica a prescindere dal territorio fisico di riferimento.

Soggetti promotori

MIUR, Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale (MAECI).

Soggetti collaboratori

Scuole italiane all’estero.

Destinatari finali

Alunni e famiglie con disabilità residenti all’estero.

Sostenibilità economica

Potenziamento dell’investimento in aree di competenza già attive.