AZIONE 2 – Area Mobilità e trasporti

3
Azioni specifiche

0
Evase

0
Parziali

0
In contrasto

3
Inevase

Stato di esecuzione

Inevasa

Tipologia di azione

Interventi di tipo amministrativo generale e operativa (monitoraggio attuazione regolazione comunitaria, adozione di provvedimenti amministrativi, diramazione di comunicazioni)

Azioni specifiche

a) porre in essere adeguate iniziative – quali ad esempio specifiche comunicazioni da indirizzare al Ministero delle Infrastrutture e trasporti ed all’Autorità per la Regolazione dei Trasporti (ART) – per sollecitare l’adozione da parte delle suddette amministrazioni – di misure appropriate ai fini del raggiungimento dell’obiettivo indicato.
Stato di esecuzione: inevasa

Obiettivo

Garantire su tutto il territorio nazionale la piena attuazione della regolazione comunitaria in materia di Mobilità delle Persone con Ridotta Mobilità (PRM), obiettivo da conseguire anche attraverso la partecipazione attiva delle associazioni di persone con disabilità (da intendere quale reale opportunità per promuovere un innalzamento degli standard di accessibilità al sistema di trasporti nel suo complesso) e la definizione, quindi, di dispositivi permanenti di confronto e con l’elaborazione di linee di indirizzo condivise. Richiamare inoltre l’obbligo, per le aziende di trasporto pubblico nazionale e locale, di assicurare la formazione generale del personale sui temi della disabilità e la formazione specifica per l’accesso a bordo (in salita e discesa) dei mezzi, nel rispetto dei Regolamenti Unione Europea.

Soggetti promotori

Ministero del lavoro e politiche sociali; OND

Soggetti collaboratori

Organizzazioni delle persone con disabilità e dei loro familiari e altre organizzazioni del terzo Settore, Organizzazioni sindacali

Destinatari finali

Ministero Infrastrutture e Trasporti, ART, Persone con Disabilità.

Sostenibilità economica

L’azione non prevede costi.